Filosofia

FILOSOFIA

Il bambino è padre dell’umanità e della civilizzazione, è il nostro maestro, anche nei riguardi della sua educazione”
Maria Montessori

AMBIENTAMENTO

Inizialmente le educatrici dedicano molto tempo ad accogliere i bambini e a promuovere un buon ambientamento; il distacco dalla mamma è un momento molto delicato che crea ansie e paure sia nel bambino che nella famiglia ed è, quindi, fondamentale costruire un rapporto di fiducia tra l’asilo e i genitori. La struttura che ricorda il ‘calore’ di una casa, la Tata Giulia e la Tata Elena sempre presenti e disponibili a instaurare un filo diretto con la famiglia e il numero ristretto di bambini, contribuiscono a facilitare l’ambientamento nella struttura. Genitori e educatrici collaborano passo per passo al fine di rendere il bambino sereno e libero di esprimere i propri bisogni con tranquillità.

OBIETTIVI

Una volta che il piccolo ha acquisito sicurezza , le educatrici procedono nel delineare una programmazione specifica per perseguire obiettivi :

  • autonomia e fiducia di sè
  • la conoscenza del proprio corpo e abilità sensoriali-motorie
  • la socializzazione, le abilità linguistiche e di ascolto
  • stimolare fantasia e creatività
  • aumentare le capacità attentive
  • sviluppare la conoscenza delle proprie emozioni ….

Le attività proposte saranno molte e implicheranno, ad esempio, l’uso di colori, della musica, di materiale di riciclo, di materiale preso in prestito dalla cucina (sale, zucchero, farina..), di acqua, di strumenti musicali, di travestimenti, di materiale naturale (piante, foglie, sabbia, ciottoli..)… Ogni attività è studiata dalle educatrici per rispondere all’interesse e alle competenze del bambino che viene sempre osservato. Tutti i lavori, inoltre, sono schedati in un grande quaderno a disposizione dei genitori, affinchè le famiglie ne conoscano obiettivi e funzionamento!

Naturalmente molta importanza rivestono il gioco libero e il gioco all’aria aperta!

Il più grande segno di successo per un insegnante … è poter dire: “I bambini stanno lavorando come se io non esistessi”
Maria Montessori

ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA

I momenti al Nido seguono una routine che rassicura e orienta il bambino rispettando, allo stesso tempo, i bisogni di ogni piccolo.

  • dalle h 8 alle h 9.30: accoglienza bimbi;
  • dalle h 9.30 alle h 10: merenda insieme;
  • dalle h 10 alle h 11.30: attività strutturate o laboratori all’interno della stanza appositamente dedicata o gioco libero. Tutte le attività sono libere: le proposte sono molte ma il bambino è libero di scegliere! Nella stanza gialla si trovano scaffali accessibili a tutti in cui sono riposti vassoi con “lavori”. Le Tate si occupano di osservare i bambini, i loro interessi e di far trovare sempre proposte nuove studiate (e spesso costruite!) per quel singolo piccolo. Inoltre i bambini sono invitati a partecipare alle attività di “Vita Pratica” delle giornata al Nido: apparecchiare, sparecchiare, asciugare, lavare, preparare la merenda, pulire sono lavori utili e divertentissimi!
  • dalle h 11.30 alle h 13:30: momento di igiene personale e pranzo;
  • dalle h 13.30 alle h 15.30: riposino pomeridiano nella stanza del sonno;
  • dalle h 15.30 alle h 16.30: igiene personale e merenda;
  • dalle h 16.30 alle h 18.00: gioco libero o attività e consegna bambini.

Con la bella stagione, i bambini avranno la possibilità di trascorrere la giornata all’aria aperta nel nostro giardino privato o al parco.